COMUNI non COMUNI

gioco spettacolo

game show

Prodotto da:

Puntozero

Ideazione e realizzazione:

Zeroidee con Andrea Collavino e Natalie Norma Fella

Progetto grafico:

Francesco Fidani

Con la partecipazione di:

Paolo Paron, Giorgio Parisi, Francesca Stella Riva, Caterina Di Paolo, Miriam Monica, Gilberto Innocenti, Sandro Pivotti, Natalie Norma Fella, Andrea Collavino, Matteo Carli, Giovanni Chiarot, Francesco Fidani

Con il contributo di:

Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli

Produced by:

Puntozero

Conception and realization:

Zeroidee with Andrea Collavino e and Natalie Norma Fella

Graphic design:

Francesco Fidani

With the participation of:

Paolo Paron, Giorgio Parisi, Francesca Stella Riva, Caterina Di Paolo, Miriam Monica, Gilberto Innocenti, Sandro Pivotti, Natalie Norma Fella, Andrea Collavino, Matteo Carli, Giovanni Chiarot, Francesco Fidani

With the contribution of:

Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli 

Un grande gioco-spettacolo pensato per piccolissimi paesi, soprattutto per territori di confine.

Un gruppo eterogeneo di artisti e perfomer giunge nel paese interessato e dopo un breve periodo di conoscenza, grazie alla pratica della residenza artistica, invita gli abitanti a partecipare al Grande gioco: un’orchestra, due bizzarri presentatori, un produttore eccentrico e altri stravaganti personaggi coinvolgono la comunità in un gioco a squadre trans-generazionale. Un gioco fatto di sfide, musica, colpi di scena e “ricchi” premi. Viene a delinearsi così una mappa di comunità, una festa collettiva animata da artisti e abitanti sempre nuova, sempre differente. 

Il Grande gioco è stato sviluppato nell’ambito di Microfestival, un festival itinerante d’arte performativa, una tournèe che racconta e dà voce ai territori del paesaggio montano di confine, a cavallo tra Friuli Austria e Slovenia. Un festival in movimento dove la pratica dell’ascolto del territorio e la partecipazione dei suoi abitanti ribalta il classico rapporto spettatore/attore. 

 

A great game-show designed for very small countries, especially for border territories. 

A heterogeneous group of artists and perfomers arrives in the village and after a short period of contact and relation, thanks to the practice of artistic residence, invites the inhabitants to participate in the Great Game: an orchestra, two bizarre presenters, an eccentric producer and other extravagant characters involve the community in a transgenerational team game. A game of challenges, music, twists and “rich” prizes. This is how a community map, a collective party animated by artists and inhabitants, always new, always different. 

The Great Game was developed as part of Microfestival, an itinerant festival of performing art, a tournèe that tells and gives voice to the territories of the border mountain landscape, between Friuli Austria and Slovenia. A moving festival where the practice of listening to the territory and the participation of its inhabitants overturns the classic spectator/actor relationship.

puntozero soc.coop. c.f/p.i 02661810305  |  info@cooperativapuntozero.it  |  Trasparenza